{[adsense:type=leaderboard]}

Radiologia

Ti mettiamo in contatto con i centri specializzati della tua zona che eseguono le analisi cliniche di cui hai bisogno.

Non siamo noi ad effettuare le analisi.


Descrizione Radiologia

La radiologia o radiodiagnostica è una branca della medicina che previene, diagnostica e cura determinate patologie attraverso l'uso di immagini dell’interno del corpo umano, ricavate sfruttando radiazioni ionizzanti di raggi X o raggi ƴ.

La storia dello sviluppo delle tecniche radiologiche è lunga ed articolata. Tuttavia si può cominciare a parlare di “radiologia” in seguito alla scoperta dei raggi X per merito di Wilhelm Conrad Röntgen nel 1895, e alla quasi contemporanea scoperta della radioattività dell'uranio, l'anno seguente.

Il principio su cui si basa una radiografia è quello di ottenere immagini dell'interno di un solido grazie all'attraversamento di radiazioni ionizzanti nel solido stesso e alla successiva impressione di un supporto fotosensibile. Le radiazioni fuoriescono da un tubo radiogeno e passano attraverso il corpo umano, all’uscita il raggio deve essere visibile per permettere al medico di misurare e documentare la variazione subita.

Visto che per estrapolare informazioni il raggio deve essere riconoscibile, nella prima metà del XX secolo il fascio veniva proiettato su di un vetro ricoperto da uno strato di fosforo. Non appena il raggio toccava lo strato emetteva una luce riflessa che il radiologo osservava da vicino. Questo metodo però era molto rischioso per la radioattività a cui era esposto continuamente il radiologo.

Successivamente la lastra di vetro fu sostituita da supporti di film fotografici, i quali nascosti dalla luce permettevano, come un normale procedimento di sviluppo fotografico, l'impressionamento della lastra. Il radiologo in questo modo poteva osservare le lastre su una base luminosa, ben lontano dalle radiazioni.

Nella seconda metà del XX secolo furono applicati degli schermi al tungstato di calcio che permettevano di trasformare i raggi X in luce, riducendo ulteriormente la percentuale di radiazioni somministrate ai pazienti. Col passare del tempo continuarono i perfezionamenti delle tecniche radiografiche, affinarono la qualità dei film, introdussero degli schermi di rinforzo e ridussero i tempi tecnici dello sviluppo.

Negli anni '80 si arrivò anche alla possibilità di focalizzarsi su di un solo strato corporeo, escludendo dalla radiografia altre parti, questa tecnica di rappresentazione si chiamò stratigrafia.

Oggi la più recente radiologia interventistica permette di ampliare lo spettro di patologie vascolari ed oncologiche trattabili. Ad esempio in campo vascolare si possono trattare casi di stenosi carotidee con il posizionamento di stent; con il posizionamento di endoprotesi si possono trattare patologie aneurismatiche dell’aorta toracica o addominale.

Alcune delle prestazioni che si possono ottenere in radiologia sono

  • tradizionali radiografie
  • esami contrastografici
  • tecniche di tomografia o stratigrafia computerizzata (come TAC o MOC)
  • tecniche di angiografia
  • scintigrafia
  • ecografie
  • risonanze magnetiche

La radiologia oggi è un metodo diffusissimo per diagnosticare e trovare terapie adatte a molte patologie, con Imprendo trovare un laboratorio serio ed affidabile vicino casa e poter effettuare delle radiografie comparando prima i prezzi, non è mai stato cosi semplice!

Basta scegliere la città in cui effettuare gli esami, riempire i campi obbligatori con i dati personali, ed in tempi celeri verrete contattati da più centri di radiologia, fino a sei, pronti ad indicarvi i costi e le tempistiche per gli esami radiologici richiesti.
 

Trova il professionista per Radiologia nella tua zona