{[adsense:type=leaderboard]}

Elettroencefalogramma

Ti mettiamo in contatto con i centri specializzati della tua zona che eseguono le analisi cliniche di cui hai bisogno.

Non siamo noi ad effettuare le analisi.


Descrizione Elettroencefalogramma

L’elettroencefalografia o EEG è un esame che registra l’attività elettrica cerebrale attraverso degli elettrodi posti a contatto diretto del capo. Il macchinario che esegue l’esame è chiamato elettroencefalografo e può essere digitale o analogico. I risultati dell’attività dell’encefalo vengono registrati su carta millimetrata o termica tramite delle onde, e possono anche essere salvati su un hard disk ed essere visionati in seguito. L’elettroencefalogramma non è altro che la rappresentazione grafica ottenuta.

La tecnica dell’elettroencefalografia nacque nel 1929 da Hans Berger che per primo intuì che due elettrodi posti a contatto con lo scalpo generavano una differenza di potenziale elettrico. Nell’elettroencefalogramma si registra questa differenza di potenziale generata dalle cellule nervose del cervello, calcolando i valori di ampiezza, frequenza, topografia, polarità e morfologia delle onde generate. La scala usata da un sistema internazionale misura i valori delle onde Alfa, Beta, Delta e Theta.

Un EEG viene analizzata e supervisionata da un neurologo, il medico specialista del sistema nervoso centrale. Viene prescritta per diagnosticare casi di epilessia, eventuali infiammazioni, infezioni o tumori cerebrali, analizzare disturbi del sonno, tenere sottocontrollo le attività cerebrali durante un’anestesia totale o valutare il grado di demenza cerebrale.

Un'elettroencefalografia può essere eseguita posizionando sul capo in punti diversi dai 16 ai 25 dischi metallici piatti (elettrodi mobili), attaccati con della pasta adesiva, o adattando un copricapo con inseriti degli elettrodi fissi. Questi elettrodi sono collegati attraverso dei fili ad un computer che traccia graficamente delle onde in corrispondenza degli stimoli prodotti dall’encefalo. La durata dell’esame può variare a seconda degli obiettivi da raggiungere, per registrare l’attività cerebrale durante il sonno può essere necessaria una registrazione notturna, mediamente un EEG si protrae per circa 2 ore.

Prima di sottoporsi ad un EEG occorre seguire delle semplici raccomandazioni:

  • sospendere qualche giorno prima dell’esame l’assunzione di farmaci, sedativi o tranquillanti
  • evitare di assumere caffeina, teina e sostanze similari nelle 8-10 ore precedenti al test
  • presentarsi all’esame con i capelli puliti e liberi da sostanze chimiche quali creme, oli o lacche
  • moderare l’alimentazione il giorno dell’esame
  • presentarsi all’esame magari con del sonno arretrato, può essere chiesto di eseguire l’esame durante un lieve sonno.

L’elettroencefalografia è un test indolore e senza rischi, se dovete effettuare questo tipo di esame vi può essere utile rivolgervi ad Imprendo. Lasciate i vostri dati personali e la città in cui intendete svolgere un EEG e più laboratori di analisi affidabili della vostra zona vi contatteranno il prima possibile per indicarvi i costi, i tempi e le prescrizioni per effettuare questo esame con la massima professionalità.
 

Trova il professionista per Elettroencefalogramma nella tua zona